Curiosità

I libri attraverso le pubblicità dell'epoca

«Una raccolta di volumi impensati, che lasciano il lettore ora pensoso, ora commosso, ora sbalordito, trasportandolo in un mondo raramente esplorato dai libri, quasi un'oasi lontana dalle cure e dai pensieri abituali».

Così, nel 1950, l'editrice Bompiani pubblicizza la collana "Avventure del pensiero", giunta al 74° volume. Nella piccola brochure (16x39 cm, ripiegata più volte), troviamo l'elenco complete delle pubblicazioni pubbicate sino a quell'anno.
Il primo volume della serie, Avvenire e fine del mondo di Desiderius Papp, è dato alle stampe nel 1934. La collezione punta al futuro ed è certo riuscita nell'intento: l'utimo numero esce nel 1968. Moltissime altre serie hanno avuto vita breve.
La veste editoriale, scarna ed essenziale rimane invariata negli anni, fatta eccezione per la sovraccoperta, aggiunta negli anni Sessanta. Null'altro deve stuzzicare la curiosità del lettore se non il titolo accattivante. Pubblicazioni non di pregio, semplice brossura, ma questo non conta. Nonostante il tempo, il lettore ne rimane ancora incuriosito. 



Nel nostro negozio sono presenti diversi numeri della collana, prova a dare un'occhiata!